Cassano Magnago

Diventa donatore

  • 1° PASSO
  • 2° PASSO
  • 3° PASSO
  • 4° PASSO

Vieni a trovarci in sede per completare l'iscrizione.

Ci trovi in Via Buttafava, 15 a Cassano Magnago, ogni Martedì dalle 17.30 alle 19.00 e ogni ultima Domenica del mese dalle 10.00 alle 11.30

Prenota gli esami del sangue di controllo a digiuno presso la sede AVIS Gallarate (Via Bonomi angolo Via Fogazzaro) chiamando il numero 0331-791318.

Ricordati di portare con te i fogli che ti abbiamo lasciato, la carta d'identita e la tessera sanitaria.

Attendi la chiamata da AVIS Gallarate per la visita medica su prenotazione, presso la loro sede.

Alla visita ricordati di portare la documentazione medica più rilevante, così il dottore potrà valutare al meglio la tua situazione medica.

Durante la visita medica ti verrà fatto anche un elettrocardiogramma.

Se risulti idoneo a tutti gli esami, verrai chiamato da AVIS Gallarate per effettuare la tua prima donazione. Ricordati di portare due fototessere anche diverse tra loro.

Tutti gli esami sono gratuiti e le copie di tutte gli esami posso essere richieste dopo aver effettuato la prima donazione.

Per qualsiasi dubbio tu dovessi avere, non esitare a conttarci al numero 347-2213966 o a mandarci una e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi può donare?

Le persone in buona salute, dai 18 ai 65 anni, che pesino almeno 50 Kg e desiderino che anche il loro prossimo goda buona salute. Se ti ritieni in queste condizioni, vieni a trovarci, ti daremo altre informazioni.

È importante che tu sia sincero con i dottori e con te stesso: non nascondere malanni o sintomi presenti o passati per il timore di non essere "abbastanza generoso": ciò potrebbe nuocere a te ed a chi riceverebbe il tuo sangue.

Se, all'atto della tua richiesta o successivamente, i sanitari ti inviteranno a desistere, per qualche tempo o definitivamente, dal tuo generoso proposito, non avertene a male: ci sono affezioni o situazioni fisiche particolari che escludono la possibilità di donare sangue anche se, molte volte, non avrai motivo di preoccupartene e potrai proseguire il tuo regolare tenore di vita.

E se queste situazioni si verificassero in futuro?

I medici dell’AVIS sono a tua disposizione per chiarire ogni dubbio, ma, anche se non avvertirai nulla di sospetto, le visite e gli esami ti metteranno sull’avviso. È giusto dire perciò che nell’AVIS si pratica "medicina preventiva".

Come e quando si dona il sangue?

Senza risalire al passato, anche recente, perché in pochi anni le tecniche trasfusionali si sono assai evolute, codificate dai Piani Sangue Regionale e Nazionale, l'avisino donatore può sottoporsi oggi a prelievo di: sangue intero (in apposite sacche), un solo componente del sangue(ad es. plasma o piastrine) con un procedimento detto "aferesi", che in futuro avrà sempre maggior applicazione.

Il plasma, a sua volta, normalmente trattato in laboratorio e scisso in vari, preziosi elementi. La quantità, la frequenza, la scelta dell'uno o dell'altro tipo di donazione ti saranno suggeriti dal medico, nel rispetto delle leggi, ma anche considerando te, soggetto della donazione, ed inquadrando la tua offerta nelle esigenze dell'unità ospedaliera destinataria del sangue o dell'emocomponente.